A.C.R.S.D. KAIROS

  • facebook
Home » Le parole del teatro » Lettera S
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Lettera S

Sacra rappresentazione: Dramma religioso e cristiano che si sviluppa dal dramma liturgico. Si afferma nell'Europa occidentale dal 12° secolo.

Saggio: Prova finale che si svolge nelle scuole di recitazione.

Saltimbanco: Acrobata, giocoliere che si esibisce nelle piazze, nei circhi…

Scena: Parte del teatro dove gli attori recitano e dove si svolge l'azione.

Sceneggiata: Spettacolo teatrale parlato e cantato napoletano con pochi personaggi e recitazione appassionata.

Sceneggiatura: Ripartizione in scene e in atti di un testo teatrale.

Scenografia: Arte di creare le scene per una rappresentazione teatrale.

Seminario: Corso di approfondimento e formazione per attori.

Sipario: Tela mobile, all'altezza del proscenio, che separa il palcoscenico dalla sala. Viene fatto scorrere lateralmente all'inizio e alla fine dello spettacolo.

Sketch: Breve scena di genere leggero.

Soggetto: Argomento o trama della commedia.

Soliloquio: Il parlare tra sé. Più comunemente monologo.

Spettacolo: Rappresentazione di un'opera teatrale.

Stagione teatrale: Periodo dell'anno in cui si svolgono gli spettacoli in un teatro.

Straniamento: Dal teatro di Bertolt Brecht. Distacco indotto dall'autore nello spettatore per evitare un coinvolgimento emotivo diretto nell'azione scenica.

Chiedi informazioni Stampa la pagina